Perseguita donna bresciana, arrestato - Lombardia - ANSA.it

Anche a Brescia cimitero feti con i cognomi delle madri | Sky TG24

Accecato dalla gelosia 34enne spara alla moglie e l’ammazza

babytrans
ciao sono giulia dolce e passionale
prima volta elena arapante calda lato b seghe
prima volta a siracusa portoricana
ultimo giorno san salvo marina simona
cristal
per tutte le categorie di donne con un bel
top trans natty natasha la bomba sexy del
e il momento del tuo relax studio italiano
new new cerese giovanissima elegante ma
imperdibile a torre a mare bambolina mulatta
Escort Aviano

Esplora Sky Tg24, Sky Sport, Sky Video login News: SKY TG24 Spettacolo METEO OROSCOPO Sport: Sky Sport Superscudetto Ultimo Uomo Video: Sky Video Sky Go Sky.it Format: X Factor Masterchef Milano America 2020 Covid-19 Il bonus tracker Valore D Spettacolo Cronaca Politica Mondo spettacolo Altre sezioni Alimentazione Ambiente Dissesto doloso Economia Local News Elezioni Italia Elezioni Europee Finanza e mercati Giochi Internet Lavoro Lifestyle Medicina Meteo Milano Napoli Oroscopo Palermo Roma Salute e benessere Scienze Scienze - Ricerca Scienze - Terra Sky Ocean Rescue Software App Sport Tecnologia Telecomunicazioni Torino Traffico altro Archivio Mappa del sito Chi siamo Seguici: Milano News Tutte le città Tutte le città Milano Torino Venezia Trento Trieste Aosta Genova Bologna Firenze Perugia Ancona Roma L'Aquila Napoli Palermo Bari Catanzaro Campobasso Cagliari Potenza Anche a Brescia cimitero feti con i cognomi delle madri Lombardia 11 ott 2020 - 13:06 share: ©Ansa Dopo il caso di Roma, spunta questo di Brescia. Sono centinaia le piccole lapidi di bambini mai nati, la maggior parte con nome Celeste "Ho avuto un aborto spontaneo nel 2015 in una clinica privata. Non avevo scelto il nome e non volevo organizzare il funerale. Eppure ho scoperto che il feto è stato portato qui". È lo sfogo di una donna bresciana che ha scoperto che il feto è stato sepolto nell'area dei bambini mai nati al cimitero Vantiniano in città. Il cognome è quello della donna mentre il nome è Celeste, quello scelto da chi ha effettuato la sepoltura. Nessun caso isolato Ma come scoperto al cimitero Flaminio di Roma (LA DENUNCIA - IL GARANTE DELLA PRIVACY), non è un caso isolato dato che sono centinaia le piccole lapidi di bambini mai nati, la maggior parte con nome Celeste e poi il cognome della madre. "Anche senza autorizzazione facciamo un funerale a queste creature. Per un senso religioso e di pietà", ha raccontato a Il Giornale di Brescia uno degli addetti al cimitero monumentale della città. L'organizzazione A Brescia fin dagli anni 90 è un'associazione religiosa, Movimento per la vita, che si prende cura di seppellire i figli di aborti spontanei, volontari e terapeutici dopo aver prelevato i feti negli ospedali della città. "Chiederemo alla clinica dove la ragazza aveva abortito di poter avere tutta la documentazione medica", spiega l'avvocato Cathy La Torre a cui la donna si è rivolta. "Vogliamo conoscere gli atti relativi all'interruzione di gravidanza e alle scelte che sono state prese per il feto. C'è una violazione della privacy mentre crediamo che spetterà alla Magistratura valutare che cosa sia accaduto". TAG: brescia cronaca Diretta live Milano: Ultime notizie Covid Lombardia, in calo rapporto tra positivi e tamponi eseguiti Lombardia Aumentano invece i decessi che sono 152 e i ricoveri, sia in terapia intensiva (+56, totale 764)... 11 nov - 20:00 Covid Milano, Filarmonica Scala rinvia apertura stagione febbraio Lombardia La decisione è stata presa nella riunione del cda dello scorso 9 novembre in cui Maurizio Beretta... 11 nov - 20:00 Covid, in Lombardia 8.180 nuovi casi e 152 decessi nelle ultime 24 ore Lombardia Aumentano rispetto a ieri i decessi, che sono 152 per un totale di 18.723 morti dall'inizio della... 11 nov - 18:27 Covid Milano, lanciarazzi al Niguarda: arma vecchia e inoffensiva Lombardia È quanto risulta dalle prime analisi effettuate oggi dai tecnici della Digos. L’antiterrorismo ha... 11 nov - 14:57 Covid Tribiano, coppia di coniugi muore alla stessa ora in ospedale Lombardia I due sono deceduti quasi alla stessa ora al policlinico di San Donato Milanese. La donna aveva... 11 nov - 14:08 Milano: I più letti I siti Sky: sky sport sky tg24 sky video sky arte Servizi: sky tv sky apps NowTv sky bar spazi sky Note legali: cookie e policy security e privacy note legali Offerta Sky Media corporate accedi a sky go Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. Copyright 2020 Sky Italia - P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi Arriva sempre primo Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso. non ora accetta Hai attivato le notifiche di sky tg24 disiscriviti

Bresciana vittima di revenge porn/ Datore di lavoro la licenza per danno di immagine

Menu Top News Abbonati Aggiornato alle 21:59 - 11 novembre Abbonati Top News Torino Salute Green&Blue Coronavirus La mappa dei contagi Le nostre homepage Menu di navigazione Sezioni Casa e Design Cronaca Cultura Economia Esteri Green&Blue I tuoi diritti La Zampa Mare Montagna Moda Motori Politica Salute Scienza Spettacoli Sport Tecnologia TuttoDigitale Viaggi e Cucina Top News Economia e Finanza Edizioni Locali Firme Lettere e Idee Primo Piano Sport Tempi Moderni TuttoLibri TorinoSette TuttiGusti TuttoLibri TuttoScienze TuttoSoldi Edizioni Locali Alessandria Asti Aosta Biella Cuneo Imperia e Sanremo Milano Novara Roma Savona Torino Verbano Cusio Ossola Vercelli Rubriche Affari Reali Buongiorno Torino CaraTorino Cara Karima Fuori-Pista Jena Il Perché La Marziana Lato Boralevi Lettere Lo stato delle donne Oridente Podlast Premio Carlo Casalegno Public Editor Show Time Specchio dei tempi Straneuropa Tecno-Logica Tutte le rubriche Vatican Insider Inglese Italiano Spagnolo Servizi Abbonamenti Archivio Aste Consigli.it Meteo Necrologie Newsletter Tutto Affari Quotidiani GNN La Stampa Il SecoloXIX Corriere delle Alpi Gazzetta di Mantova Gazzetta di Modena Gazzetta di Reggio Il Mattino di Padova Il Piccolo Il Tirreno Il Fò La Nuova Ferrara La Nuova di Venezia e Mestre La Provincia Pavese La Sentinella del Canavese La tribuna di Treviso Messaggero Veneto Contatti Scrivi alla Redazione Cronaca Il caso Brescia, denuncia l’ex amante che posta i video hard e viene licenziata L’uomo ha diffuso i filmini 3 anni dopo la fine della relazione. Allontanata dai colleghi: «Dobbiamo tutelare la nostra immagine» Foto d'archivio Pubblicato il 20 Febbraio 2020 BRESCIA.  Dopo aver visto quel filmato intimo che doveva rimanere assai privato, ma solo dopo averlo visto e rivisto, le hanno detto: «Mi spiace non può più collaborare con noi. Ne va dell’immagine del nostro studio». Lei, 40 anni, un marito, due figli, qualche video scattato per gioco 3 anni fa e inviati poi ad un amico, non si arrende: «Sono sotto shock per quello che sto passando. Ma alla fine è soltanto la mia vita privata. Non c’entra nulla con le mie capacità professionali». La storia è quasi banale. Nata per gioco quando non si parlava ancora di revenge porn, non erano ancora scoppiati casi dagli esiti drammatici, né esisteva una legge. La professionista ha una relazione da qualche mese con un uomo. Lui non è sposato, ma lei sì. Nel gioco erotico, lei gli manda col telefonino alcuni video intimi dove appare sola. Dopo qualche tempo la relazione finisce. Non ci sono strascichi. Lei quasi non pensa più a quei video che riappaiono all’inizio di febbraio. La diffusione è virale. I video finiscono in una chat in Thailandia, girano sui telefonini in Sud America, figuriamoci a Brescia. La Polizia postale sta verificando che non siano finiti pure su siti porno, per oscurarli. Un’amica avverte la professionista. Anche lei l’ha riconosciuta, visto che appare a volto scoperto. Uno dei video arriva pure a un datore di lavoro che si lamenta di ricevere in studio telefonate da uomini che vogliono un appuntamento professionale con lei, senza specificare il motivo. Dopo averlo visto e rivisto il datore di lavoro alla fine decide di allontanarla. Una decisione bigotta, sembra. Una presa di posizione forse non del tutto regolare, visto che non viene messa in discussione la sua capacità professionale ma solo un aspetto privatissimo della sua vita, su cui deciderà il Tribunale. Lei di sicuro non si arrende: «Mi ha molto amareggiato vedere come viene usato questo video nei miei rapporti professionali. Per fortuna altri colleghi mi sono stati vicini. Altri studi con cui collaboro da anni mi hanno assicurato che per loro non cambia nulla. Anche le mie compagne di classe delle elementari, mi hanno chiamato per dirmi che mi sono vicine». Lei intanto si è rivolta ad un legale. L’avvocato Barbara Del Bono ha preso la cosa molto a cuore: «Vorrei che fosse chiaro a tutti che la mia cliente è una vittima, di questa vicenda. Abbiamo presentato denuncia per appurare come sia stato possibile che quei filmati girati col telefonino siano finiti in pasto al mondo intero. Ma ci tuteleremo anche con quel datore di lavoro che non le ha rinnovato il contratto». La denuncia è arrivata in Procura. Nel registro degli indagati sono finiti in 3, l’ex amico che ha fatto girare il video e altri 2 che lo hanno reso virale. A Brescia sembra sia finito pure sui cellulari di alcuni poliziotti e carabinieri. La professionista è basita dalla vicenda, ma soprattutto non si dà pace perché non capisce come sia stato possibile che a distanza di anni l’uomo al quale aveva inviato quei filmati intimi, li abbia poi fatti girare prima agli amici, poi rendendoli virali in mezzo mondo: «Mi trovo come in un frullatore, in una cosa molto privata che non dovrebbe interessare nessuno. Non riesco a credere che abbia fatto questa cosa, a distanza di così tanti anni, senza pensare a cosa mi avrebbe sottoposto». L’avvocato Barbara Del Bono, mette le mani avanti e snocciola argomenti di scuola: «Noi non possiamo sapere se volontariamente questa persona abbia fatto girare i video che la mia cliente gli aveva mandato. Potrebbe aver perso il telefonino, glielo potrebbero aver anche hackerato...». Tutte cose che accerterà la magistratura. Ma a parte la vicenda giudiziaria è l’aspetto privato della storia, che mette a dura prova la saldezza di nervi della professionista. Confortata da amici e colleghi e con un marito che sembra volerle stare vicino anche in questa brutta storia che l’ha travolta, con la sola colpa di essersi fidata di un uomo che vale meno di niente . (ha collaborato Paolo cittadini) SEGNALA UN ERRORE IN QUESTO ARTICOLO ©RIPRODUZIONE RISERVATA I perché dei nostri lettori “ Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io. Mario ABBONATI  A  TUTTODIGITALE I perché dei nostri lettori “ Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa. Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città. Paola, (TO) ABBONATI  A  TOPNEWS I perché dei nostri lettori “ Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20. Pago le notizie perché non siano pagate da altri per me che cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato. Anonimo ABBONATI  A  TUTTODIGITALE I perché dei nostri lettori “ Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E, visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Sandro, Garlenda (SV) ABBONATI  A  TUTTODIGITALE Argomenti cronaca brescia revenge porn il caso Articoli Correlati Accecato dalla gelosia 34enne spara alla moglie e l’ammazza Positivi al Covid a spasso per la città: denunciata una famiglia a Porto Torres Partite di calcio di frodo, oscurati 5500 siti web e telegram: gli utenti rischiano l’arresto Tutti i video Follia in Australia, raccoglie a mani nude un pesce pietra per fare un video su TikTok: è il più velenoso al mondo Impiega due anni per realizzare un quadro iperrealista e lo filma in timelapse, il risultato è di una bellezza unica Il cane 'snowboardista' che diverte la rete, ecco come ha trovato un modo tutto suo di sciare Topnews - Primo Piano Quella volta che Toti chiamò Castellucci dopo il crollo del Morandi: “Salvate Carige” Inchiesta Autostrade, Mion: “Le manutenzioni le abbiamo fatte calare, così distribuivamo più utili. E Gilberto e famiglia erano contenti” 200 mila casi in un giorno, record di contagi e ricoveri negli Usa. Boom di morti di Covid negli ospizi in Francia Scrivi alla redazione Pubblicità Dati Societari Contatti Privacy Sede Codice Etico GNN - GEDI gruppo editoriale S.p.A. Codice Fiscale 06598550587 P.iva 01578251009

x apena arivata piu arapata e piu carica che italiana Bakeca Incontri Trans Novoli app arivata vera troia amo fare tutto con
Brescia, denuncia l’ex amante che posta i video hard e viene licenziata - La Stampa, trans molto naturale piccoletta pelle liscia e

🔴 Video hot diffusi in rete, 40enne bresciana denuncia tre persone | BsNews.it - Brescia News

ISCRIVITI! ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER | REGISTRATI - ACCEDI Facebook Twitter MENU Ultime notizie Cronaca Politica Economia e finanza Cinema Televisione e Media Calcio e altri Sport SEZIONI Cultura Energia e Ambiente Esteri Impresa Lavoro Educazione Musica e Concerti Motori Scienze Hi-Tech Turismo Donna² Milano Roma Curiosità Oroscopo Turismo e Viaggi Sanremo Meeting di Rimini Sostenibilità e Sussidiarietà Food Tags APPROFONDIMENTI Editoriali Dossier Speciali Rubriche Video Intervistati Autori INSERTI Emmeciquadro CONDIVIDI Feed Rss DONAZIONE Sostieni ilSussidiario.net Ultime notizie Cronaca Politica Economia Sanità CINEMA E TV SPORT Home / Cronaca /   Share Bresciana vittima di revenge porn/ Datore di lavoro la licenza per danno di immagine Pubblicazione: 19.02.2020 - Davide Giancristofaro Alberti Bresciana vittima di revenge porn: stando alle ultime circolanti, il datore di lavoro della donna 40enne, l’avrebbe licenziata. Tutti i dettagli Pixabay Una donna bresciana di 40 anni, i cui video hot erano finiti in rete, è stata licenziata dall’azienda per cui lavorava. La notizia è riportata stamane dal Corriere della Sera edizione Brescia, che fornisce diversi dettagli sulla vicenda. La donna di cui sopra è stata vittima di revenge porn, in quanto, ad immettere in rete i suoi video privati, poi divenuti pubblici e virali, erano stati tre uomini a sua insaputa. La decisione del datore di lavoro di sollevare dal suo incarico la donna, è scattata a seguito del “danno di immagine”, in quanto lo stesso titolare sostiene di ricevere continue chiamate da uomini che vorrebbero fissare un appuntamento con la professionista “senza far riferimento alla problematica da affrontare – si legge sul sito del Corriere della Sera – e senza lasciare recapito telefonico”. Nel frattempo la 40enne di Brescia ha sporto denuncia presso la procura locale, e questa ha iscritto negli scorsi giorni sul registro degli indagati tre persone. BRESCIANA VITTIMA DI REVENGE PORN LICENZIATA: VIDEO ANCHE IN SUD AMERICA La donna, in un supplemento di denuncia, ha fornito altresì i nominativi e i contatti di coloro che avrebbero contribuito a girare il filmato, “allegando anche screen shot di chat di poliziotti e carabinieri – si legge ancora sul quotidiano online – nelle quali i video hot sono girati con gli uomini in divisa che hanno commentato senza però mai fermarne la diffusione”. I filmati, che erano stati girati ovviamente in maniera intima e privata, sono divenuti nel giro di breve tempo pubblici, e come spesso e volentieri accade in questi casi, hanno fatto il giro del web , attraverso una diffusione capillare. I filmini sono infatti girati su centinaia e centinata di chat Whatsapp, e attraverso la condivisione, lo scambio, e il passaparola, hanno addirittura valicato i confini nazionali. Pare infatti che il video sia arrivato persinoe in Sud America, e la povera 40enne si è ritrovata costretta a subire continue telefonate anche proveniente da oltre oceano. Ora, oltre al danno anche la beffa, visto che la bresciana ha perso il posto di lavoro. © RIPRODUZIONE RISERVATA Ti potrebbe interessare anche Cronaca "Vaccino Pfizer-Biontech a 16,5 euro a dose"/ Accordo Ue: costerà meno che negli Usa Pubblicazione: 11.11.2020 – Silvana Palazzo /   Share SiVinceTutto SIVINCETUTTO SUPERENALOTTO/ Estrazione oggi 11 novembre: numeri vincenti (240/2020) Pubblicazione: 11.11.2020 Ultimo aggiornamento: 21:02 – Emanuela Longo /   Share Cronaca Calabria, Spirlì "Non serve di Gino Strada"/ Video "Dobbiamo scavare pozzi?" Pubblicazione: 11.11.2020 – Carmine Massimo Balsamo /   Share Cronaca ROBERTO BURIONI VS SAN RAFFAELE/ "Attacchi di panico", polemica continua su Twitter Pubblicazione: 11.11.2020 Ultimo aggiornamento: 20:19 – Carmine Massimo Balsamo /   Share Torino
 Carignano, morte cerebrale per Aurora/ Il fratellino ucciso dal padre mentre dormiva Pubblicazione: 11.11.2020 – Silvana Palazzo /   Share Napoli Video choc paziente trovato morto in bagno/ Ospedale Cardarelli Napoli, malato Covid? Pubblicazione: 11.11.2020 – Silvana Palazzo /   Share Ultime notizie di Cronaca "A Varese possiamo resistere pochi giorni, poi la fine"/ Allarme di Francesco Dentali 11.11.2020 alle 19:16 Napoli, in arrivo esercito e Protezione Civile?/ A Trinitapoli "sentinelle" con Rdc 11.11.2020 alle 19:11 Million Day/ Estrazione dei numeri vincenti 11 novembre 2020: la combinazione 11.11.2020 alle 19:07 LOMBARDIA, BOLLETTINO CORONAVIRUS 11 NOVEMBRE/ +8.180 contagiati, +152 morti 11.11.2020 alle 18:45 Roncello, 77enne si dà fuoco in strada e muore/ "Aveva già tentato il suicidio" 11.11.2020 alle 18:25 Vedi tutte Ultime notizie DIRETTA/ Germania Repubblica Ceca (risultato 1-0) streaming video tv: ecco i cambi 11.11.2020 alle 22:04 DIRETTA/ Virtus Verona Feralpisalò (risultato 2-0) streaming video: ospiti in 10 11.11.2020 alle 22:00 ALL TOGETHER NOW 2020/ Diretta e eliminato, Eki penalizzato da J-Ax e Renga 11.11.2020 alle 21:56 Diretta/ Francia Finlandia (risultato 0-2) video streaming: Deschamps notte fonda 11.11.2020 alle 21:56 Diretta/ Portogallo Andorra (risultato 2-0) video streaming tv: inizia la ripresa 11.11.2020 alle 21:52 Vedi tutte GLI ARCHIVI DEL CANALE 2008200920102011201220132014201520162017201820192020 Privacy e Cookies Policy Aiuto Redazione Chi siamo Pubblicità Sitemap HTML Feed Rss Tags P.IVA: 06859710961

tornata la n jada unica ineguagliabile arturo bello ragazzo cazzo x te vogliosa e troia anastacia strepitosa novita volta foto per non ospito morettina sexy passi a prendermi e paola italiana tantra per coppie mature relax e passione dolcissima signora tutta da ragazzo italiano in tour soverato davoli tanya sexi deliziosa vera